TERMISTORI PTC

CAMPI DI APPLICAZIONE

I conduttori a freddo sono indicati come termorivelatori per controllare la temperatura dei motori. Le dimensioni particolarmente piccole garantiscono una reazione rapida e permettono di proteggere anche macchine di grande potenza sottoposte a forte sollecitazione termica.

COSTRUZIONE

I conduttori a freddo sono isolati con dei tubetti termorestringenti.

La struttura della sonda, in quanto a stabilità e isolamento, è conforme alle normative riguardanti il montaggio negli avvolgimenti in rame dei motori elettrici.

I conduttori non vanno sottoposti a sollecitazioni meccaniche. I fili di collegamento in teflon AWG 26,7 contrassegnano per mezzo di colori diversi la temperatura nominale di reazione.

AVVERTENZE PER IL MONTAGGIO

I termistori PTC vanno incassati negli avvolgimenti in modo tale che i fili di collegamento scorrano per 40 mm parallelamente ai fili di rame negli avvolgimenti.

Evitare i carichi meccanici non indispensabili.

Per il controllo dell’alta tensione cortocircuitare entrambi i fili di collegamento.

Per la prova di funzionamento misurare la resistenza in serie: il valore tipico di quest’ultima deve essere compreso tra 20 e 100 Ω per pillola, ovvero in un sensore tripolare deve essere compreso tra 60 e 300 Ω.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

Temperatura di intervento: da 60° a 190° con intervalli di 10°

Tensione massima di utilizzo: 30V. in corrente continua

Massima tensione in isolamento: 2,5Kv.

Tempo di risposta: in accordo con normative DIN 44081 o 44082